Policy su cookie

Ricoh utilizza strumenti di raccolta dati, come i cookie, per fornire all’utente un’esperienza migliore quando utilizza il sito. Per modificare le impostazioni e ottenere ulteriori informazioni sui cookie, fare clic qui.

Due terzi dei capi ancora non ha fiducia nel lavoro agile

Tuttavia, nonostante le preoccupazioni suscitate dal lavoro remoto, i dipendenti sono altrettanto produttivi quando lavorano da casa

Londra/Wallisellen, 24 agosto 2021 – Una nuova ricerca pubblicata oggi da Ricoh Europe rivela che solo il 35% dei datori di lavoro ha fiducia nei propri dipendenti che lavorano full-time da remoto, mentre il 39% ritiene che i suoi dipendenti non siano altrettanto efficienti e produttivi quanto in ufficio. 

La ricerca condotta da Opinion Matters per Ricoh Europe ha intervistato 1.500 decision maker in tutta Europa. I risultati arrivano in un momento in cui molte aziende stanno riconsiderando le politiche per il rientro al lavoro e rivelano che la pandemia ha eroso la fiducia nella forza lavoro remota. 

Il calo di fiducia tra i datori di lavoro suggerisce che questi vorrebbero che i lavoratori rientrassero in ufficio a tempo pieno quando le restrizioni imposte dal Coronavirus verranno allentate nel continente anziché consentire loro di scegliere tra varie formule di lavoro ibrido. Ciononostante, a dispetto delle loro preoccupazioni e della minore fiducia, solo il 19% dei datori di lavoro afferma che la produttività dei dipendenti è diminuita da quando è stato adottato il lavoro remoto. Inoltre, il 57% ritiene che investire nelle tecnologie per il lavoro flessibile sia indispensabile per attirare e mantenere i talenti.

Per molti lavoratori, un rientro in azienda full-time non è per nulla un’ipotesi allettante, dal momento che il 42% dei decision maker afferma che il loro staff è preoccupato degli aspetti sanitari e di sicurezza collegati al ritorno in ufficio quando le restrizioni verranno allentate. Non riconoscere queste preoccupazioni potrebbe avere gravi ripercussioni sul morale e far rischiare di perdere persone valide.

David Mills, CEO di Ricoh Europe, ha dichiarato: “Poter contare su uno staff in ufficio è di importanza vitale per il successo del nostro business, così come per la maggior parte delle imprese in tutto il continente. L’ufficio non sparirà mai, almeno non nel senso dell’ambiente per eccellenza per la produttività ottimale, la creatività e lo sviluppo delle relazioni con i colleghi. La sfida per i business leader è ricordare che il lavoro remoto e il lavoro ibrido sono due cose diverse. È evidente che meno spostamenti, una maggiore flessibilità e la fiducia del proprio manager sono fattori decisivi per una forza lavoro più ispirata e autonoma. Per questo i business leader hanno l’onere di rendere il proprio modello di lavoro ibrido il più efficiente possibile.” 

Nicola Downing, COO di Ricoh Europe aggiunge: “Mentre ci sono alcune attività per le quali avere tutti in una stessa stanza è indubbiamente vantaggioso, è indispensabile che i datori di lavoro riconoscano i requisiti in evoluzione del proprio gruppi di talenti. Ciò significa dotarli di strumenti che favoriscano la collaborazione, la produttività e la partecipazione, indipendentemente dalla scelta di lavorare in ufficio part-time o tutti i giorni della settimana. Ricoh Europe ha creato una politica per il lavoro ibrido che consente ai dipendenti di lavorare per il 50% del tempo da casa e per il 50% in ufficio. Siamo fieri di offrire questa opportunità nell’ambito del nostro impegno per la conciliazione della vita lavorativa e privata e ne riconosciamo l’importanza sia per gli attuali dipendenti che per i potenziali nuovi collaboratori alla ricerca di una modalità di lavoro moderna e flessibile.”

Clicca qui per scoprire come Ricoh può aiutarti a rendere i tuoi dipendenti più produttivi e ad abilitare modalità di lavoro ibrido nella tua azienda.

| Ricoh |

Ricoh favorisce lo sviluppo di luoghi di lavoro digitali grazie a tecnologie e servizi innovativi che consentono ai singoli di lavorare in modo più intelligente. Per più di 85 anni Ricoh ha dato im-pulso all’innovazione ed è un fornitore leader di soluzioni di gestione dei documenti, IT Services, Communication Services, stampa commerciale e industriale, fotocamere digitali e sistemi industriali.

Il gruppo Ricoh, la cui sede centrale è situata a Tokyo, opera in circa 200 paesi e regioni. Nell’anno finanziario conclu-sosi a marzo 2021, Ricoh Group ha registrato delle vendite mondiali pari a circa 1.682 miliardi di yen (circa 15,1 miliardi di USD).


Per ulteriori informazioni per la stampa contattare:
Ricoh Svizzera SA 
Mariska Verhoeven
Corporate Communications Manager
Hertistrasse 2
8304 Wallisellen
Telefono: 044 832 32 61                                                          
E-Mail: mariska.verhoeven@ricoh.ch
Sito web: www.ricoh.ch/it
Visitateci su Facebook: www.facebook.com/ricohschweiz
Seguiteci su LinkedIn: www.linkedin.com/showcase/ricoh-suisse-sa/
Seguiteci su XING: www.xing.com/companies/ricohschweizag
Seguiteci su Twitter: https://twitter.com/ricohschweiz