Il prezzo da pagare per un accesso insufficiente alla tecnologia è di 13 milioni di Euro per ogni media impresa europea.

Stampa Twitter Facebook Delicious LinkedIn

Il prezzo da pagare per un accesso insufficiente alla tecnologia è di 13 milioni di Euro per ogni media impresa europea.

Ricoh Europe, Londra/Wallisellen, 24 agosto 2017 - Un nuovo studio condotto dallo specialista della tecnologia Ricoh Europe rivela l'entità delle mancate entrate dovute allo scarso accesso alla tecnologia per le medie imprese europee.

Il 90% dei funzionari decisionali delle aziende in Regno Unito, Germania, Italia, Francia e Spagna identificano nella mancanza di accesso alla tecnologia una delle cause delle mancate entrate. L’importo medio di una potenziale mancata entrata per ogni azienda è di 13 milioni di Euro.

In generale, le medie imprese europee hanno constatato che una media del 15% delle entrate è andata persa a causa di un accesso insufficiente alla tecnologia. Nei paesi rispondenti, la percentuale delle mancate entrate varia come segue:

        Italia
    18 %
        Regno Unito
    15 %
        Germania
    18 %
        Francia
    11 %
        Spagna
    13 %

La ragione principale dello scarso accesso alla tecnologia è da imputare ad un’inefficiente distribuzione e formazione, con il 42% dei rispondenti che reputa ciò una questione fondamentale. Tra le altre ragioni si annoverano i rivenditori che non offrono i giusti prodotti e servizi (33%), mentre una percentuale simile ritene che i propri team di informatici non siano in grado di identificare nuovi prodotti e servizi interessanti (32%).

La tecnologia stessa e l’assistenza tecnica che ruota intorno alla sua installazione e al suo utilizzo costituiscono chiaramente questioni di fondamentale importanza, con solo il 12% di medie imprese che attribuiscono il mancato accesso alla tecnologia delle proprie organizzazioni a restrizioni di bilancio.

Javier Diez-Aguirre, Vicepresidente, Marketing aziendale, Responsabilità sociale d’impresa & Ambiente, Ricoh Europe ha affermato: “Nonostante vi sia un’ampia gamma di tecnologie a disposizione delle organizzazioni, risulta chiaro che le scelte delle medie imprese europee non stiano dando i risultati sperati. Maggiori efficienze e una migliore collaborazione e comunicazione tra i membri del personale sono di importanza cruciale per creare un’impresa di successo. La nostra ricerca precisa che l’industria tecnologica ha la responsabilità di aiutare le medie imprese a comprendere appieno questi vantaggi.”

Le medie imprese europee hanno motivo di rallegrarsi, con il 79% che raggiunge o supera gli obiettivi di vendita a metà anno. Quasi tutte le imprese intervistate ritengono che la tecnologia abbia contribuito al loro successo, ed i miglioramenti nella collaborazione tra i membri del personale sono stati indicati come principale ragione di successo (59%), seguiti dall’aiuto nel risparmio (53%).

Per quelle imprese che non hanno raggiunto i loro obiettivi, la ragione principale è stata collegata al contesto macroeconomico (33%).

Per maggiori informazioni visita il sito www.ricoh-europe.com.

Inizio pagina